L’assunzione di magnesio previene il mal di testa? I suggerimenti giusti

Il magnesio è un sale essenziale che risulta molto importante per il benessere psico-fisico dell’organismo. In alcuni casi, risulta fondamentale reintegrarlo, per esempio nel caso si svolgesse attività fisica eccessiva o costante o nel caso si riscontrassero carenze alimentari.

Si sente, spesso, parlare degli effetti del magnesio sul mal di testa, quindi questo articolo vuole fungere da guida per scoprire quali sono gli effetti benefici del magnesio, come riduce il mal di testa, come si assume e tanto altro ancora.

Magnesio: cos’è?

Il magnesio è un minerale di fondamentale importanza per l’organismo umano. Tra i minerali presenti nel corpo, è uno dei più presenti per quantità, soprattutto a livello osseo.

Si tratta di un minerale di origine vegetale, presente in molte verdure, ma di origine anche marino, infatti è un sale presente anche nell’acqua del mare.

In condizioni normali, l’assunzione del magnesio nel corpo avviene mediante una dieta sana ed equilibrata, ma per vari motivi si potrebbero presentare e riscontrare carenze. Una delle cause di maggior assunzione di integratori al magnesio è lo sport, infatti gli sportivi espellono molti sali mediante la sudorazione.

L’assunzione di magnesio si rivela efficace anche per contrastare carenze alimentari altre dal magnesio stesso, come quella da potassio, calcio, fosforo. Il sale in questione, infatti, permette la maggiore assimilazione dei sali sopracitati e di molti altri elementi.

Benefici e funzioni del magnesio

Come già accennato, il magnesio riveste un ruolo fondamentale in molte delle funzioni del corpo umano. In particolare, questo sale ha grande importanza in funzioni come la sintesi proteica, la sintesi di molti enzimi, la giusta funzione e attività cellulare, la regolazione del battito cardiaco e della glicemia.

L’assunzione di magnesio nelle giuste quantità ha anche effetti benefici riguardo:

  • al sistema osseo
  • i denti
  • il rilassamento dei muscoli
  • la riduzione dello stress e della stanchezza
  • il benessere fisico, ma anche psicologico
  • la riduzione del nervosismo e dell’irritabilità
  • il sistema nervoso

Il magnesio contro il mal di testa

Molti sono gli studi che hanno dimostrato come ci sia una correlazione tra carenza di magnesio e mal di testa.

L’assunzione di magnesio, in linea generale apporta molti benefici e permette di avere un benessere maggiore a livello nervoso e psicologico. Di conseguenza, la sua assunzione apporta anche notevoli benefici contro il mal di testa, riducendone i sintomi o attuandone la prevenzione del suo insorgere.

Carenze da magnesio e mal di testa correlazioni

La carenza di magnesio non è rara e può essere dovuta a varie cause. In primo luogo, la causa di carenze alimentari legate al magnesio di lieve entità può essere dovuta a un regime alimentare scorretto, per esempio una dieta poco sana e poco equilibrata.

La causa più frequente di carenze nei paesi occidentali è l’abuso cronico di alcol.

Altre cause che portano una diminuzione del magnesio nell’organismo possono essere legate ad alcune patologie: diarrea o vomito cronico, pancreatite, colite, disturbi gastrointestinali, morbo celiaco, disturbi epatici e tiroidei.

La carenza di magnesio è una condizione che deve essere assolutamente trattata al fine di non incorrere in un peggioramento della salute.

I sintomi più comuni della carenza di magnesio sono:

  • crampi muscolari
  • stanchezza cronica
  • maggiore irritabilità e nervosismo
  • confusione mentale
  • poca concentrazione
  • mal di testa
  • tremori
  • depressione
  • problemi respiratori
  • disturbi ormonali
  • aritmie cardiache, che nei casi più gravi possono portare alla morte

Come si è visto, molti dei sintomi correlati alla carenza di magnesio colpiscono il sistema nervoso e il benessere psicologico della persona, quindi non è assolutamente raro che questa carenza porti l’individuo a sviluppare più frequentemente o maggiormente il mal di testa.

Sintomi simili a quelli della carenza di magnesio sono quelli relativi al suo eccesso, ossia l’ipermagnesemia.

Si ricorda, che nel caso in cui l’assunzione di magnesio, dovuta a carenze, non apporti benefici al mal di testa, il quale risulti continuativo o peggiori, è necessario rivolgersi al medico. In questo modo, si potranno escludere altre cause relative al mal di testa, conducendo le opportune analisi e indagini.

Come assumere il magnesio

Gli effetti benefici del magnesio non devono far pensare che questo sale possa essere assunto in dosi illimitate. Infatti, l’assunzione di questo minerale va controllata e esso deve essere assunto secondo le modalità e le dosi indicate.

In particolare, secondo quanto riferito dagli studi e dalle raccomandazioni del sistema sanitario europeo, il magnesio deve essere assunto in dose giornaliera non superiore ai 300 mg per uomini/donne adulte. Il magnesio può essere assunto anche da ragazzi e bambini, ma le dosi devono essere inferiori, solitamente tra i 75 mg e 200 mg in base all’età.

Sono molti i modi in cui può avvenire l’integrazione del magnesio.

Per le carenze alimentari lievi, l’assunzione può avvenire mediante una dieta sana ed equilibrata che contenga alimenti ricchi di magnesio, come per esempio noci, mandorle, piselli, bietole, cacao amaro.

Negli altri casi è necessaria l’assunzione mediante integratori al magnesio. Questi sono presenti in commercio in molte varianti e marchi differenti. Il consiglio è quello di scegliere sempre prodotti di alta qualità al fine di garantire un benessere maggiore e affidabilità.

Gli integratori al magnesio si possono trovare sotto forma di compresse, capsule, polvere di magnesio solubile o effervescenti, scrubs, creme, lozioni, smoothies e bevande al magnesio a vari gusti, barrette e tanto altro.

Controindicazioni magnesio

Il magnesio, come già detto, va assunto in modalità specifiche senza esagerare.

Ci sono alcuni casi in cui l’assunzione del magnesio è vietata, come per esempio nel caso in cui la persona abbia patologie renali. Infatti, le malattie ai reni in contemporanea all’assunzione di prodotti ricchi di magnesio portano a un rischio maggiore di ipermagnesemia.

Le persone che assumono quotidianamente farmaci dovrebbero sempre richiedere un parere ad un esperto, infatti in alcuni casi il magnesio potrebbe andare a ridurre gli effetti e l’assimilazione di altri medicinali.

Inoltre, come nel caso di malattie cardiache, tiroidee, diabete, anemie emolitiche, è necessario consultare il medico, il quale valutando caso per caso la storia clinica del paziente, saprà indicare o meno l’assunzione del magnesio, le dosi e le modalità.

Copywriter e studentessa di Belle Arti presso l’Accademia di Brera, vi guiderò nella scelta dei migliori prodotti al magnesio in circolazione! Amo la psicologia e di certo il benessere psicologico non è tale se privo di quello fisico. Amarsi e amare vanno di pari passo, questo è ciò che mi spinge ad aiutare gli altri nel mio lavoro!

Back to top
Apri Menu
Scelta Magnesio